BSinergy guarda l’ambiente

BSinergy basa la sua filosofia sulla profonda ricerca di nuovi materiali attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative per realizzare prodotti, servizi e progetti che uniscono elementi tra di loro differenti. Costante è l’attenzione ai processi di trasformazione e di lavorazione grazie al continuo sviluppo di relazioni con partner che sposano questi obiettivi: unire il design all’innovazione con particolare focus al rispetto dell’ambiente.

È a partire dall’attenzione per l’ambiente che BSinergy ed i suoi partner si stanno muovendo verso nuove direzioni, più sostenibili, puntando su processi produttivi a basso impatto ambientale. La sostenibilità sta diventando un elemento cardine in molti aspetti della produzione arrivando anche a quelli etici e sociali della situazione lavorativa dei dipendenti. Lo sviluppo sostenibile riguarda, in modo interconnesso, l’ambito ambientale, economico e sociale. È per questo motivo che alcune realtà aziendali hanno istituito all’interno della propria organizzazione settori dedicati interamente alla sostenibilità: lo studio approfondito di materiali riciclabili (come alluminio, vetro o specifiche tipologie di plastiche) e dei processi di lavorazione meno impattanti portano a realizzare progetti innovativi che puntano anche al riciclo delle materie prime.

Il riciclo, infatti, è alla base di quella che è l’economia circolare o definita anche come “ciclo rigenerativo”. L’economia circolare è un concetto molto complesso che vede impegnate diverse fasi all’interno del proprio sistema a partire dalla produzione che mira a creare prodotti di lunga durata modulari, versatili e adattabili. Questi elementi, una volta usurati e considerati inutilizzabili, possono essere riciclati e plasmati, prendendo nuove forme e destinati a nuove funzioni, ad esempio di design.

La sostenibilità, a tal proposito, si applica anche al mondo del design ed è noto come design sostenibile o ecodesign. La progettazione sostenibile ha solidi principi:

  • l’utilizzo di energie rinnovabili;
  • la scelta accurata di materiali sostenibili (precedentemente citati)
  • la diminuzione della diversità di materiali all’interno di uno stesso prodotto per consentire al meglio lo smontaggio;
  • la riduzione dei rifiuti data da una maggiore qualità e durabilità;
  • il riciclo che prevede l’utilizzo della materia prima per creare nuovi progetti ed il riuso che prevede un secondo utilizzo del prodotto;
  • la certificazione dei beni prodotti che ne garantisca la qualità e la provenienza dei materiali utilizzati.

BSinergy studia a fondo le sue creazioni rendendole uniche anche nei materiali come la sinuosa chaise-longue outdoor Syra composta da un’unica scocca in alluminio curvato che enfatizza al massimo l’uso di questo materiale. Un altro prodotto che sposa l’utilizzo di elementi riciclabili è la serie di tavolini Dagon composta da una lastra di alluminio che avvolge il piano.

BSinergy vede l’introduzione di questa nuova visione produttiva come un cambiamento che non può e non deve essere ignorato: è indispensabile soddisfare le esigenze della comunità attuale senza, però, compromettere il futuro delle nuove generazioni.

Madre Terra ci richiama alla consapevolezza dell’ecosistema in cui viviamo e BSinergy risponde!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *